5 medaglie per il Tsn Pistoia ai campionati italiani di Bologna

 

Un titolo italiano, 2 argenti e 2 bronzi (di cui uno a livello assoluto) sono l’ottimo risultato raggiunto dagli atleti del Tiro a segno Pistoia ai campionati italiani di Bologna.

Chiara Gianni conquista una bellissima medaglia di bronzo assoluta nella pistola sportiva 25 metri. La tiratrice pistoiese, entrata in finale con 560 punti, riesce a chiudere al terzo posto finale in virtù di una prova tutta grinta e concentrazione realizzando ben 18 hit (colpi che hanno un valore dal 10,2 in su).

Grazie ad una prestazione al limite della perfezioneCiro Folchinni sale sul gradino più alto del podio, laureandosi campione italiano in fascia B, nella pistola grosso calibro 25 metri con il punteggio di 548.

Le due medaglie d’argento arrivano da Alessandro Michelini nella carabina libera a terra 50 metri (fascia B, 606,9 punti) e da Walter La Rosa nella carabina libera tre posizioni 50 metri (1089 punti nella fascia B). Terzo posto per Alessandro Romiti nella carabina aria compressa 10 metri (fascia C, 538,9 punti).

Alla prima esperienza nei campionati italiani la squadra di pistola libera 50 metri, formata da Ciro Folchinni, Alessandro Tognarini e Luigi Folchinni, chiude in un’ottima sesta posizione finale con 1513 punti.

Buone prestazioni ancora per Ciro Folchinni, 5° nella PL 50 metri (507 punti, fascia B), Chiara Gianni, decima nella pistola aria compressa 10 metri (fascia A) con 553 punti, Alessandro Michelini, 8° nella C10 fascia B (589 punti), per l’allieva Jessica Orassi nella pistola 10 metri (52° posto con 223 punti), per la juniores Susi Folchinni, 11° posto nella pistola sportiva (528 punti) e 16° piazzamento nella pistola 10 metri (530 punti), Alessandro Tognarini, 15° nella pistola libera (527 punti) e 41° assoluto (556 punti) nella P10 aria compressa in fascia A.

 

articolo di “Valdinievolesport”

1° Campionato D’inverno 2018

Si è chiuso domenica sera il primo week-end di gare al tiro a segno di Pistoia che nei giorni 20-21 27-28 Ottobre ospita la prima prova del campionato d’inverno 2018, gara dedicata alle pistole e carabine ad aria compressa e valida per l’ammissione ai campionati italiani 2019

Un ringraziamento a tutto il personale che ha reso possibile lo svolgimento della gara

Trofeo Granducato, nella Magnum primo Agati

Buon esordio della nostra sezione nella prima gara del secondo Trofeo Granducato disputata al poligono di Livorno, alla quale hanno partecipato più di 100 tiratori sia esperti che esordienti divisi in varie categorie (calibro 22,9 mm, calibro 45 o magnum, revolver).

Nella prima delle otto prove, compresa la finale che si svolgerà nel poligono della squadra vincitrice della passata stagione ovvero Pistoia, la squadra pistoiese ha sfoderato belle prestazioni ed egregi risultati confermando quello di ottimo fatto lo scorso anno. La prova prevede l’uso di armi corte sia comuni che sportive (vietate quelle di uso olimpico) con un bersaglio a 12, 5 metri e con a disposizione 15 colpi per gare per un massimo di 150 punti. Nella categoria Magnum esperti prime due posizioni del podio per due atleti pistoiesi con Maurizio Agati (1°) seguito da Vincenzo La Scala. Ad un passo dal podio Fabrizio Fanoi(4°) mentre Ariberto Merendi si classifica al 14° posto.

Nella categoria Revolver esperti sale sul 2° gradino del podio Fabrizio Fanoi mentre nella specialità semi auto, sempre esperti, Vincenzo La Scala termina ancora in un ottiimo 2° posto, Maurizio Agati è 3° mentre Fabio May chiude in sesta posizione. Nella categoria semi auto esordienti arriva un bel 4° posto per Adriano Vannacci.

Soddisfatto il presidente del tiro a segno Pistoia, Livio di Stefano: “il risultato ottenuto in questa prima gara conferma che siamo riusciti a costruire una squadra forte e unita. Siamo soltanto all’inizio stagione ma si sta proseguendo sulla strada che ha portato, lo scorso anno, il tsn sezione di Pistoia a vincere il trofeo ed una cospicua quantità di medaglie”.

La seconda tappa è in programma sabato 7 e domenica 8 aprile proprio al poligono di Pistoia.

Fonte: “Giovanni Pazzini” IL TIRRENO